Slide HOME STORIA LOCATION PALAZZO RAVASIO PALAZZINA RAVASIO UFFICIO VENDITE CONTATTI STORIA HOME LOCATION PALAZZO RAVASIO PALAZZINA RAVASIO UFFICIO VENDITE CONTATTI 045.9063578

Slide GALLERY

Slide

Slide ENTRA ENTRA ENTRA ENTRA

Slide

Slide Due parole con il progettista,
l’architetto Mario Bellavite titolare dello Studio ARCADE

Slide “Sono trascorsi quasi cento anni da quando Dino Ravasio acquistò il terreno di Lungadige Campagnola a Verona, su cui sorse negli anni Trenta del secolo scorso Palazzo Ravasio: quale deve essere l’approccio del progettista alla ristrutturazione di un edifico che presenta il carattere di una preziosa testimonianza storica ed architettonica?”

“In Italia ed in particolare nella nostra città di Verona, abbiamo l’opportunità unica di vivere in palazzi ricchi di storia, testimoni preziosi dell’epoca in cui sono nati, collocati al centro di un ambiente urbano che resta il cuore pulsante delle nostre relazioni.
Il compito dell’architetto è quello di intervenire con il massimo del rispetto, per preservare l’intrinseco valore e la naturale eleganza di questi edifici, che esprimono un’idea di “signorilità” dell’abitare, da riscoprire oggi come possibile modello.
Il recupero degli elementi decorativi originali, caratterizzati dall’accostamento di materiali naturali come la pietra, il marmo, il legno, l’ottone e il ferro va coniugato in modo armonico con l’utilizzo discreto delle più attuali tecnologie per il risanamento delle murature, il consolidamento delle strutture e la climatizzazione degli ambienti.
Inteso in questo senso il progetto architettonico è lo strumento di una rinascita: lo scopo è quello di creare un futuro nuovo per il nostro passato.
“E’possibile adattare un palazzo d’epoca alle necessità dell’abitare contemporaneo, considerando anche le nuove esigenze emerse in questo particolare frangente storico?”

“Lo scopo del progetto è proprio quello di valorizzare le irripetibili peculiarità dell’edificio storico e dei suoi materiali costitutivi, il suo stile unico ed irripetibile, integrandone strutture ed impianti perché possa diventare un luogo privilegiato dell’abitare contemporaneo.
Ho avuto la fortuna professionale di collaborare per oltre vent’anni con uno dei maestri dell’architettura italiana, l’arch. Luigi Caccia Dominioni, dal quale ho imparato che il lavoro del progettista consiste prima di tutto nel porsi al servizio delle esigenze di chi abita, disegnando spazi che possano migliorare la vita quotidiana delle persone.
Questo insegnamento assume un valore particolare in questo periodo in cui le limitazioni dell’attività sociale portano lo spazio dell’abitare a coincidere con quello del lavoro e la nostra casa viene vissuta con particolare intensità.
Per questo motivo lo studio degli spazi interni di Palazzo Ravasio, è stato oggetto di un attento design, volto a proiettare la zona living verso l’esterno, alla ricerca delle migliori condizioni di luce e delle più interessanti prospettive sul paesaggio circostante.
“In questi tempi dove il cambiamento sembra sconvolgere le abitudini consolidate, nel lavoro come nell’abitare e c’è chi prospetta una fuga dalla città, che senso ha un progetto come quello di Palazzo Ravasio e della prospiciente Palazzina?

Se Palazzo Ravasio rappresenta l’attuale stato dell’arte nell’intervento di ristrutturazione di un edificio esistente, nello stesso ambito è prevista la realizzazione della nuova Palazzina Ravasio, un progetto proiettato nel futuro.
La rivoluzione tecnica attualmente in corso consente un approccio più rispettoso dell’ambiente con l’adozione di processi costruttivi sostenibili: di pari passo è cambiato anche l’approccio culturale al mercato immobiliare e gli edifici che garantiscono una qualità ambientale superiore acquistano un valore maggiore e più duraturo nel tempo.
In questo senso il progetto della Palazzina Ravasio, complementare a quello del prospiciente Palazzo Ravasio, è un piccolo ma significativo esempio di laboratorio per un futuro urbano sostenibile, grazie alla riconversione funzionale di un fabbricato dismesso e degradato, all’utilizzo di materiali, tecnologie e processi costruttivi sostenibili, alla valorizzazione degli spazi per attività comuni, alla cura per gli spazi verdi del giardino alberato interno, ed infine all’attenzione puntuale per il design di ambienti, ariosi e luminosi, modellati sulle esigenze di chi li abita.
Quest’ultimo aspetto non deve apparire scontato, visto che una prospettiva rivolta al futuro è anche quella che intende riproporre la nuova vecchissima idea della casa per abitare, uno spazio da vivere e condividere.
In questo senso l’asset principale della riqualificazione di Palazzo Ravasio e della realizzazione della nuova Palazzina Ravasio appare la sua collocazione urbana, ovvero la scommessa sulla nostra città di Verona come cuore pulsante di un futuro sostenibile.

Slide

Slide palazzo ravasio logo Informazioni e vendite

Palazzo Ravasio
Lungadige Campagnola 14 - Verona
Tel. 045.9063578
info@palazzoravasio.it
Un’iniziativa